Attualità

Fiera Mercato San Luca 2020, alcune riflessioni

cala il sipario sulla edizione 549, caratterizzata da una eccezionale concomitanza di difficoltà

Ore 20 di domenica 25 ottobre, si conclude ufficialmente l’edizione numero 549 della fiera/mercato di San Luca 2020.

È stata un’edizione molto complicata per un insieme di ragioni che sono sopraggiunte prima e durante l’evento.

Per l’Associazione the Factory, che fa riferimento a Rete Valdera, media partner ufficiale dell’evento, è stato un impegno gigantesco, che ha messo a dura prova tutti, ma lo stesso vale per gli espositori e le attività del centro, , che hanno accordato la loro fiducia e partecipazione, e ovviamente l’amministrazione comunale, sempre presente nei vari passaggi di loro competenza.

Le numerose vicende dovute all’impennata pandemica, hanno sicuramente tarpato le ali alla manifestazione, che aveva nei suoi intenti dare una impronta nuova a questo importante evento della nostra città, ma conosciuto anche fuori Regione.

Una cosa però emerge in modo importante, ovvero la volontà di cooperazione e disponibilità da parte di tutti nel voler dare voce, spazio e continuità ad un progetto a cui tutti, sebbene in modo diverso, tengono molto.

Le esperienze e i feedback accumulati durante questo periodo e, sicuramente, quelli che arriveranno nei prossimi giorni, saranno una preziosa fonte di informazioni per tutti al fine di poter elaborare le basi di un piano di azione che guardi già al 2021, quando, siamo certi, le condizioni pandemiche saranno sicuramente rientrate e ognuno di noi potrà tornare a vivere la propria vita in modo sereno e rilassato, all’interno di un tessuto economico che, sicuramente non senza difficoltà, avrà la possibilità di avviarsi verso una ripresa.

Siamo consci che scrivere queste parole in un momento così buio può sembrare fin troppo ottimistico, ma proprio questo ottimismo, insieme alla perseveranza hanno permesso di portare avanti un progetto che, comunque, ha visto molti protagonisti dare il meglio, al massimo delle loro possibilità, specalmente in seno alla situazione contingente.

Nei prossimi giorni, come coda della chiusura di questa manifestazione, daremo corso ad una iniziativa che intende dare ancora di più un senso concreto agli sforzi fatti, e ve ne daremo conto sulle pagine di questo sito e ovviamente sui social network.

Per adesso ci limitiamo a concludere questo articolo inviando un messaggio a tutti, senza eccezioni, dai cittadini alle istituzioni, dagli operatori ai volontari, dagli espositori agli artigiani, alle attività del centro e così via, senza volere citare espressamente nessuno di loro perché sicuramente dimenticheremmo qualcuno.

Grazie, di cuore, a tutti voi..

  • per aver permesso che questa manifestazione abbia avuto luogo
  • per le critiche che permetteranno di migliorare le future edizioni
  • per la pazienza dimostrata nei costanti e repentini cambiamenti
  • per le aspettative non esaudite
  • per aver accettato gli inevitabili errori
  • per i complimenti che ci avete fatto
  • per il vostro sostegno, che ci ripaga dell’impegno profuso

Maurizio, Federica, Giovanni, Marco.

Articoli Correlati

Back to top button